Traslocare: come preparare pacchi perfetti

Durante un trasloco le operazioni che vengono lasciate ai padroni di casa consistono in genere nella preparazione delle scatole di abiti, piccoli oggetti, suppellettili di ogni singola stanza.

Preparare questi pacchi è una vera e propria arte che consente di predisporre un numero contenuto di scatole, di riuscire a trovare tutto dopo aver rimosso gli imballi, di preparare scatole facili da trasportare. Per avere informazioni su come contattare una buona ditta conviene visitare un sito traslochi.

La scatola migliore

pacchi perfettiLe scatole non sono tutte uguali, si differenziano infatti per il materiale di cui sono fatte e per le dimensioni. Per poterle trasportare meglio le scatole per il trasloco non devono essere eccessivamente grandi, altrimenti sarà complicato non solo spostarle, ma anche tenerle in casa per qualche tempo dopo averle preparate, e sistemarle all’interno del furgone della ditta che abbiamo contattato.

Inoltre le scatole non devono essere troppo pesanti: in genere dovrebbero pesare meno di 15-20 kg. In questo modo chi le solleverà farà uno sforzo non eccessivo e, inoltre, il contenuto non premerà eccessivamente sul fondo, rischiando di sfondarlo. Le ditte che si occupano di traslochi spesso forniscono ai loro clienti tutto il materiale da imballo necessario, conviene sempre ricordare che, nel momento in cui cerchiamo di visualizzare il volume di ciò che possediamo, effettuiamo una stima al ribasso.

Questo porta nella stragrande maggioranza dei casi a rimanere senza scatole già a metà delle operazioni di impacchettamento. Conviene quindi procurarsi ampie quantità di scatole, magari anche approfittando di quelle che alcuni negozi offrono ai loro clienti alle casse. Conviene anche conservarle ripiegate: nel momento in cui le si utilizza le si rimette in forma, rinforzando ogni piega con del robusto scotch da pacchi.

Cos’altro serve

Per impacchettare al meglio tutto ciò che abbiamo in casa non servono solo scatole, ma anche altro materiale. Ad esempio del Pluriball, o altro materiale da imballo. La carta di giornale o i volantini appallottolati sono perfetti per riempire le scatole, in modo da evitare che il contenuto si sposti durante il trasporto.

Saranno necessarie anche delle forbici, dello scotch e alcuni pennarelli. Servono per segnalare su ogni scatola cosa contiene. Meglio evitare i termini generici, come ad esempio “cucina” o “soggiorno”, se non seguiti da maggiori precisazioni. La scatola perfetta inoltre conterrà oggetti che vanno nella stessa stanza e, possibilmente, nel medesimo mobile.

Se stiamo svuotando dei cassetti e riusciamo a riempire solo mezza scatola, conviene terminare con materiale da imballo, evitando di inserire degli oggetti a caso pe fare volume.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *